Main page
St. Tikhon's Orthodox University
Certificato di Registrazione Statale
 
Registrati
Hai dimenticato la Password?

Universita notizie
Crescere non solo accademicamente
Veronica Sala, iscritta al terzo anno della facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere presso l´Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha frequentato il primo semestre dell´Anno Accademico 2013-2014 alla facoltà di filologia dell´Università San Tichon, dove ha studiato lingua russa, linguistica russa e letteratura russa, aggiungendo due corsi di lingua inglese dalla cattedra di lingue germaniche.



La mia esperienza in Università San Tichon, così intensa, educativa ed umana, è incominciata ancor prima della data di effettiva partenza alla volta di Mosca, per trascorrervi il primo semestre dell´anno accademico 2013-2014: nel marzo 2013 mi sono recata a Mosca con un gruppo di studenti dell´Università Cattolica per una settimana di studio e ricerca in San Tichon allo scopo di collaborare con professori e ragazzi russi e ucraini alla realizzazione della mostra sulla storia dei martiri del XX secolo,“La luce splende nelle tenebre. La testimonianza della Chiesa Ortodossa Russa negli anni della persecuzione sovietica”, esposta al Meeting di Rimini 2013. Già allora ho avuto la fortuna e l´occasione di sperimentare un nuovo modo di studiare vivendo e di vivere studiando: ho scoperto che la curiositа e la passione per la storia, per l´uomo e per la realtà sorgono come moto naturale del cuore e dell´intelletto se si viene educati in questo senso. Mostrare ed insegnare a volgere lo sguardo alla bellezza e alla grandezza del creato significa infatti corrispondere appieno al desiderio già presente nell´essere umano.

Così, grazie a un programma pensato appositamente per studenti stranieri, l´apprendimento della lingua russa è risultato sia graduale (grazie alle lezioni di grammatica e stilistica), sia diretto (non solo per il fatto di dover comunicare sempre in russo con tutti, ma anche per le altre lezioni in lingua). Ho ritenuto utile e interessante presenziare anche a lezioni in più rispetto al numero di corsi ufficialmente concordato, sia per migliorare ed approfondire la conoscenza della lingua russa, sia per usufruire dell´ampia offerta formativa dell´Università San Tichon: sono rimasta particolarmente affascinata dallo studio della formazione del linguaggio nei neonati (corso tenuto dalla professoressa Ol´ga Vladimirovna Fokina) e dai corsi di lingua russa antica e slavo ecclesiastico. La mia richiesta di analizzare il poeta russo Sergej Esenin in special modo, accolta dalla professoressa di letteratura russa Irina Leonidovna Bagration, ha costituito poi l´impianto di lavoro per la tesi di laurea triennale in Università Cattolica.

Per me studiare in Università San Tichon ha significato crescere non solo accademicamente, ma anche come persona: ciò si è rivelato possibile grazie ai volti incontrati, agli studenti e agli insegnanti, alla semplice e quotidiana vita di Mosca, ai giorni di lezione, fino ai viaggi per visitare luoghi unici della storia russa. Ricordo con particolare affetto il primo di questi, in compagnia di tre studenti della facoltà filologica: ci recammo presso la Lavra della Trinità di San Sergio, uno dei monasteri più antichi e venerati di tutto il paese. E´ stato guardando le icone, le reliquie, le chiese e le poderose mura del monastero attraverso i loro occhi e con la coscienza donatami dalle loro spiegazioni che ho potuto davvero rendermi conto dell´importanza del luogo che stavo visitando.

Da una mela regalatami da una studentessa a me sconosciuta, alla fatica e ai progressi nello studio della lingua, tutto ha avuto questa dinamica: lo stare insieme per una comunione più profonda e un´unione più vera, nonostante le diversità, per aiutarsi e imparare insieme ad ammirare ed esser grati della bellezza donata a questo mondo.

Aggiungere link al materiale

Il codice HTML per il tuo sito o blog