Main page
St. Tikhon's Orthodox University
Certificato di Registrazione Statale
Registrati
Hai dimenticato la Password?

582 10 2013 , 29 2014 . 785

Universita notizie
A Jasnaja Poljana si è tenuta la conferenza internazionale Intorno al 1866 - Lev Tolstoj e gli anni sessanta

A Jasnaja Poljana si è tenuta la conferenza internazionale Intorno al 1866 - Lev Tolstoj e gli anni sessanta

Nel museo Jasnaja Poljana si è tenuta la conferenza Intorno al 1866 - Lev Tolstoj e gli anni sessanta (VII forum del Club interdisciplinare e intelettuale)

Il tema della conferenza è stato scelto non a caso. Lanno 1866 è di grande importanza nella storia della Russia e dell´Europa in generale. È stato il proseguimento delle grandi Riforme di Alessandro II, lanno del primo attentato alla sua vita - lo sparo di Karakozov- lanno della pubblicazione di Delitto e castigo di F. M. Dostoevskij, del proseguimento del lavoro di Tolstoj sul romanzo Guerra e Pace, della pubblicazione del libro I riflessi del cervello di I.M. Sechenov che ha avuto una grande risonanza nella società dellepoca. In Europa è stato lanno della guerra austro-prussiana, della diffusione de Il Capitale di Carl Marx, lanno in cui i è assistito al rapido sviluppo del movimento socialista e di tanti altri eventi. È proprio per questo che si è deciso di dedicare lennesima conferenza ai diversi aspetti della vita storica e culturale avvenuti precisamente 150 anni fa.

Le conferenze di Jasnaja Poliana si tengono ogni anno in base allaccordo tra lUniversità San Tichon e il museo di Jasnaja Poljana. Questanno la conferenza ha visto la partecipazione di studenti ed insegnanti dagli U.S.A., Polonia, Lettonia ed Oman.

La sera del 9 ottobre i partecipanti della conferenza hanno avuto lopportunità di conoscere la pubblicazione Tolstye e Trubetskije, a cura del Presidente della Fondazione dei Trubetskije, il sacerdote G. Belkind.

Gli insegnanti della San Tichon sono intervenuti con varie relazioni relazioni: I.L. Bagration-Muhranelli ha dedicato la sua relazione al Caucaso nelle opere di Lev Tolstoj, N.E. Sekacheva a Lultima cena di N.N. Ge e alla recezione di qustopera da parte dei suoi contemporanei; N.A. Vaganova ha svolto un intervento dedicato a Vladimir Solovev e il suo pubblico nel 1881.
Di particolare interesse, accompagnate da tante domande sono state le relazioni di G.V. Alekseeva Eugene
Schuyler, diplomatico e traduttore americano. I suoi pensieri su Tolstoj e la Russia degli anni 60, la relazione di Falih Hassan (Ambasciata del Sultanato dellOman nella Federazione Russa) Tolstoj nella letteratura araba; la relazione di Lukach Leonkevich (rappresentante della Chiesa Ortodossa Polacca) con un intervento dal titolo La rivolta polacca del 1863: il punto di vista della Polonia. Interessanti sono state le relazioni di K.A. Stepanyan dedicate alla problematica del romanzo Delitto e castigo e la relazione di E.V. Knorre dedicata alla recezione di I.M. Sechenov e delle sue opere sulla fisiologia da parte dei contemporanei.

Preziosissima è stata la partecipazione alla conferenza di Andrej Sergeevich Kochubej, rappresentante della celebre famiglia nobile russa, dottore in matematica presso la Columbia University. A.S. Kochubej ha raccontato della consanguineità della propria famiglia con le stirpi dei Trubeckie, Sheremetevy e Gorchakovy ed ha condiviso le proprie memorie sulla vita della chiesa dellemigrazione russa in Italia, Francia e Stati Uniti.


Aggiungere link al materiale

Il codice HTML per il tuo sito o blog