Main page
St. Tikhon's Orthodox University
Certificato di Registrazione Statale
Registrati
Hai dimenticato la Password?

Сведения об образовательной организации Во исполнение постановления Правительства РФ № 582 от 10 июля 2013 года, Приказа Федеральной службы по надзору в сфере образования и науки от 29 мая 2014 г. № 785

Universita notizie
Congresso internazionale a Bukharest, “La vita delle Chiese Ortodosse in epoca comunista: persecuzione, resistenza e testimonianza”

Dal 24 al 25 ottobre 2017, presieduto dal Patriarca della Chiesa Ortodossa Rumena, nel palazzo patriarcale della città di Bucarest, ha avuto luogo il congresso internazionale “La vita delle Chiese Ortodosse in epoca comunista: persecuzione, resistenza e testimonianza”. 

Il congresso internazionale ha preceduto le solennità ecclesiastiche dedicate al giorno della memoria del santo patrono di Bucarest, il venerabile Dimitar Basarbovski, nonché alla memoria dei martiri e dei confessori della fede, vittime del regime ateo rumeno e al decennale dell’intronizzazione del Patriarca Daniele. Alle solennità ha preso parte anche il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill.

Durante la conferenza sono state presentate delle relazioni dedicate alla storia delle persecuzioni comuniste nelle Chiese ortodosse locali. Al forum sono intervenuti rappresentanti della Chiesa ortodossa bulgara, georgiana, polacca e albanese. Alcuni relatori hanno rappresentato la Chiesa ortodossa rumena. Nelle loro presentazioni si è prestata particolare attenzione all’operato del Patriarca Giustiniano, responsabile della Chiesa bulgara dal 1948 al 1977.  

Padre Aleksandr Mazyrin, professore di Storia della Chiesa Russa Ortodossa presso l’Università San Tichon, ha raccontato di ciò che la Chiesa ortodossa russa ha dovuto patire per mano dei bolscevichi nel Ventesimo secolo. Nonostante le persecuzioni, il regime sovietico è caduto, e la Chiesa russa non solo ha resistito, ma si è arricchita di un enorme stuolo di santi. “Ad oggi le vengono già glorificati quasi 2000 nuovi martiri e confessori della fede. Il sovrabbondante fenomeno della santità è stato il frutto principale portato dalla Chiesa russa nell’epoca della persecuzione comunista.”


 

 

Aggiungere link al materiale

Il codice HTML per il tuo sito o blog