Main page
St. Tikhon's Orthodox University
Certificato di Registrazione Statale
Registrati
Hai dimenticato la Password?

582 10 2013 , 29 2014 . 785

Universita notizie
Oleg Ajrapetov: lesercito russo nella guerra e nella rivoluzione

L1 dicembre 2017 in San Tichon, nellambito del ciclo di incontri sul 1917, si è svolta la lezione del professore ed esperto in scienze storiche, Oleg Ajrapetov, intitolata Lesercito russo nella guerra e nella rivoluzione. Il noto storico ha raccontato di come il governo imperiale si sia screditato dopo aver perso la fiducia dei militari. Questo ha portato alla perdita del controllo sullesercito e, alla fine, al successo della rivoluzione di febbraio del 1917 e al rovesciamento della monarchia.

Oleg Ajrapetov, allinterno della sua lezione, ha parlato del ruolo dellesercito nei fatti del 1917. Secondo il pensiero dello storico, le premesse degli eventi rivoluzionari hanno avuto origine già nel XIX secolo, quando nel paese era diffusa la servitù della gleba.

La ragione della perdita di controllo del governo sullesercito, nel paese che era ancora in guerra nel 1917, secondo quanto detto dal relatore, è stata la forte diminuzione degli ufficiali e sottufficiali in un contesto in cui si registrava invece una brusca crescita del numero delle reclute. Una caratteristica significativa della Russia di quel tempo era la scarsa presenza della polizia. Lesercito ricopriva le funzioni della polizia e non riusciva a reprimere il gran numero di disordini di massa.

Tenendo in considerazione anche la circostanza della Prima guerra mondiale, al governo non riuscì di ripetere lesperienza della repressione della rivoluzione del 1905, quando nel paese i quadri dellesercito si erano mantenuti fedeli allimperatore. Durante la guerra prolungata, il morale dei soldati iniziò ad abbassarsi e il livello di controllo sullesercito crollava continuamente. Il potere cominciò a perdere la fiducia dellesercito e questo condusse al fatto che, nel momento in cui iniziarono i disordini a Pietrogrado nel febbraio 1917, i soldati si schierarono dalla parte dei rivoltosi e non da quello del governo, assicurando il successo della Rivoluzione di febbraio.

Aggiungere link al materiale

Il codice HTML per il tuo sito o blog